Amadeus Strumenti Musicali Corso Italia 385 Piano di Sorrento
Breaking News

Sorrentoedintorni.it News, Messaggi, Mercatino. Il sito Comunity degli abitanti della penisola Sorrentina

Il Presepe di Pasqua di Paolo Izzo

Articolo  Altri Paesi
Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article
Scritto da: Luigi De Rosa Paese: Altri Paesi

Il Presepe di Pasqua di Paolo Izzo

San Gregorio Armeno, nel periodo natalizio, è la patria del Presepe; la piccola stradina che si snoda lungo il centro storico di Napoli è letteralmente invasa da turisti e amanti di quest'antica tradizione che vanta un ideatore straordinario,San Francesco d'Assisi. Va ricordato però che già prima del XVI secolo era in uso nel Regno di Napoli un'altra antica tradizione speculare a quella dell'allestimento del  Presepe natalizio: il Sepolcro a personaggi. Come ci ricordano Salvatore Di Giacomo e Matilde Serao, non si trattava dei sepolcri a noi familiari, quegli altari fioriti allestiti nelle chiese durante la Settimana Santa e visitati il Venerdì Santo in numero rigorosamente dispari, ma di una vera e propria struttura presepiale con autonome regole compositive. Fino a trent'anni fa , come racconta Paolo Izzo in questo saggio,c'era un artigiano, Giuseppe Russo, che presso la chiesa di San Nicola alla Carità, sempre Napoli, ancora curava quadri plastici di rara bellezza dedicati ai giorni della passione: l'Ultima Cena,Gesù nell'Orto del Getsemani,Cristo giudicato da Pilato,la Veronica,la Crocifissione,Deposizione e Resurrezione, poi l'incuria degli uomini e soprattutto i furti ci hanno privati di buona parte di questo patrimonio artistico. Questo saggio però ci offre la possibilità di recuperare dal dimenticatoio simboli e presenze del Presepe di Pasqua. L'autore sceglie di illustrarci la struttura del Sepolcro a personaggi, prendendo spunto da quello che veniva realizzato sotto le campane di vetro sopra "lo scoglio"  proprio come ancor oggi si fa con il più famoso Presepe di Natale. Se dunque il Presepe allestito ogni anno in Casa Cupiello "ci piace, ci piace assaje"  perchè celebra la nascita di Gesù ,il Presepe di Pasqua , forse è ancor più importante perchè esalta la Rinascita del Redentore. Al centro della struttura presepiale allestita durante la Settimana Santa non c'è naturalmente la capanna ma il Crocifisso, non ci sono i pastori e gli angeli ma le Arma Christi ai quali lo scrittore dedica piccoli paragrafi che rivelano passione, competenza e cultura: i flagelli,la Veronica,i chiodi, i tre dadi, lo scettro di canna,la tunica,la lancia, la corona di spine,il gallo,la brocca e il bacile,il sepolcro e il cartiglio con l'acronimo più famoso al mondo: INRI. Paolo Izzo attraverso un'analisi a trecentosessanta gradi delle Arma Christi che va dai legami con la mitologia greca ai Vangeli Apocrifi,dagli studi antropologici di J.G. Frazer alle analisi sulla simbologia religiosa di Carl Gustav Jung, fino alle osservazioni di San Girolamo e dei Padri della Chiesa, ci svela segreti e informazioni preziosissime  di estremo interesse storico culturale sia per i laici che per i credenti.

 

In Vendita presso Libreria L'indice Piano di Sorrento

Altri Articoli per: Altri Paesi
Pino Daniele Antologia
Canon PowerShot D10
Pianta Phalaenopsis
Spartiti Eros Ramazzotti Ali e Radici

Iscriviti alla Nostra Mailing List